Scopri
Top Selection
Italian taste

Custodi del tempo e dell’eccellenza: Acetaia Giusti e i segreti centenari dell’Aceto Balsamico di Modena

Immergiamoci nell’arte dell’Aceto Balsamico di Modena con Acetaia Giusti, una storia che abbraccia con passione più di 400 anni di tradizione.

Attraverso un’intervista a Massimiliano Ceresini, Marketing & Customer Experience Manager, esploriamo l’impegno di Acetaia Giusti nel custodire la ricca eredità della famiglia di acetieri più antica d’Italia. 

Dalle diverse varietà di Aceto Balsamico di Modena ai segreti dell’invecchiamento, lasciamoci guidare nel mondo di sapori unici che questo tesoro italiano ci regala. Inoltre, grazie a questa intervista scopriremo idee regalo gourmet per il Natale e l’attenzione meticolosa di Acetaia Giusti nel creare un packaging che trasmette eleganza. Un invito a lasciarsi affascinare dalla magia dei sapori della casa fondata nel 1605.

Massimiliano, qual è l’impegno di Acetaia Giusti per preservare la lunga tradizione dell’Aceto Balsamico di Modena di alta qualità?

Da più di 400 anni portiamo avanti, con passione, impegno e coerenza, la tradizione della famiglia Giusti producendo Aceto Balsamico di Modena di qualità che deriva dal rispetto delle regole esplicitate dall’avo Giuseppe Giusti nel 1863: attenta selezione della materia prima, cura delle botti in cui affina il prodotto (abbiamo batterie anche del 1700 e 1800) e rispetto del tempo necessario affinché il prodotto maturi la sua straordinaria complessità organolettica.

Quali varianti di Aceto Balsamico offrite? Può spiegarci come l’invecchiamento influisce sul sapore e sulla complessità di ciascuna varietà?

L’invecchiamento in botte è una variabile fondamentale nella definizione delle caratteristiche organolettiche del prodotto: più il liquido resta a contatto con la botte, più ne viene contaminato in termini di aromi e profumi. Va poi considerato che più antica è la botte, più intensi saranno gli aromi ed il carattere trasmessi all’Aceto Balsamico, e che ogni legno può conferire al prodotto delle caratteristiche distintive: dal castagno, ricco di tannini, si ottiene il classico colore bruno; il ciliegio addolcisce il sapore; il ginepro dona l’essenza resinosa, il rovere il tipico profumo vanigliato. Tutte queste variabili si traducono per noi in una gamma con prodotti anche molto diversi tra loro: ad esempio, nella nostra collezione più iconica, la Collezione Storica, sono presenti cinque Aceti Balsamici di Modena Igp che si differenziano profondamente tra loro perché ottenuti con ricette e invecchiamenti diversi.

Quale ricetta o uso consigliate per far risaltare al meglio l’Aceto Balsamico di Modena di alta qualità in cucina?

Il Balsamico di Modena si presta ad un uso ampio e variegato perché ideale per completare un piatto o trasformarlo in qualcosa di totalmente nuovo e inaspettato. A seconda della tipologia, può essere perfetto su una caprese, sulla verdura cruda, con formaggi freschi o stagionati, su pasta ripiena e risotti, su roast beef e bolliti, ma anche su un salmone affumicato, sulla frutta fresca o come guarnitura su dessert come gelato o Panettone. Noi lo proponiamo anche come ingrediente nella mixology per la creazione di cocktail originali ed avvolgenti: l’unico limite è la fantasia e la voglia di sperimentare.

L’Aceto Balsamico di Modena è spesso scelto come regalo prezioso per Natale. Qualche suggerimento per orientarci nella scelta

Tra le nostre collezioni i nuovissimi cofanetti in legno si prestano per regali di grande pregio e impatto: diverse combinazioni dei nostri prodotti più rappresentativi per un viaggio attraverso le diverse sfumature del Balsamico di Modena. Per un pensiero gourmet, consigliamo il Panettone con Aceto Balsamico di Modena, una specialità pasticcera dove il nostro Balsamico viene utilizzato prima nell’impasto, poi per far macerare le uvette, che risultano così più aromatiche, ed infine viene aggiunto in forma di crema in farcitura.

La vostra azienda cura molto il packaging: qual è il segreto per renderlo adatto sia ai regali di lusso che a un pensiero speciale

Siamo molto attenti ad ogni dettaglio, dalla grafica alla scelta dei singoli materiali e alla cura delle tecniche di stampa con l’obiettivo di rendere il packaging un degno contenitore del prezioso liquido, in grado di comunicare ‘premiumness’ e generare emozioni sia per chi acquista il prodotto sia per chi, eventualmente, lo riceve in dono. 

instagram.com/giusti1605

Dove possiamo acquistare l’Aceto Balsamico Giusti e i tanti prodotti che offrite?

I nostri prodotti si trovano nei più prestigiosi Department Store e nei negozi di specialità alimentari. Abbiamo poi una vendita diretta attraverso il nostro e-commerce giusti.com e le Boutique Giusti di Modena, Bologna e Milano: queste ultime sono dei veri e propri spazi esperienziali, dove poter ripercorrere la storia del nostro brand, conoscere, attraverso la degustazione, le mille sfaccettature del Balsamico e scoprire l’intera gamma.

Che cosa direbbe il fondatore dell’azienda, oggi, a un cliente che sceglie l’Aceto Balsamico Giusti come regalo di Natale?

Regalare un Aceto Balsamico di Modena Giusti significa portare in tavola un pezzo della tradizione culinaria modenese con un tocco di lifestyle tutto italiano: scegliete il prodotto che vi sembra più in linea con la persona a cui lo volete donare, spiegategli la storia che si cela dietro questo prezioso liquido e, soprattutto, divertivi assieme sperimentando nuovi abbinamenti! Buon Natale da tutto il team Giusti.

Aggiungi ai preferiti
Copyright © 2024 Cuciniamo S.r.l. - P.iva e Cod. Fisc. 11653660966 Tutti i diritti riservati. Privacy policy | Cookie policy | Personalizza