Scopri

Brodo vegetale

Il brodo vegetale preparato in casa aggiunge un sapore fresco e gradevole a molte ricette; è molto facile da preparare.

Chef Danilo Angè

Difficoltà: easy

Preparazione: 10'

Cottura: 60'

Difficoltà: easy

Preparazione: 10'

Cottura: 60'

Chef Danilo Angè

Difficoltà: easy

Preparazione: 10'

Cottura: 60'

Difficoltà: easy

Preparazione: 10'

Cottura: 60'

Preparazione

  1. 01 / Preparate le verdure

    Sbucciate e tagliate a metà la cipolla

    Tostatela in una padella senza condimento

    Spegnetela quando è ben colorita sul lato a contatto con la padella

    Pelate, lavate e tagliate a pezzetti le carote

    Lavate e tagliate a pezzetti il sedano

    Lavate e tagliate a metà il pomodoro

  2. 02 / Preparate il brodo

    Mettete sul fuoco a fiamma bassa una pentola con l’acqua

    Aggiungete la cipolla tostata, le carote, il sedano e il pomodoro

    Unite i grani di pepe, il chiodo di garofano e la foglia d’alloro

    Lasciate cuocere, da quando inizia a sobbollire, per circa 40 minuti

Abbinamento del vino

Il brodo vegetale è una preparazione base, che si può utilizzare per svariate preparazioni, pertanto l’abbinamento sarà indicato sulla ricetta che ne prevede l’utilizzo.

Potete preparare il brodo in anticipo, anche qualche ora prima e conservarlo in frigorifero, filtrato per bene da verdure, spezie e parti impure.

Il brodo vegetale è una preparazione base da utilizzare per altre ricette, per cui non esagerate dandogli troppo gusto, meglio tenerlo il più versatile possibile. Evitate quindi di impiegare più spezie di quanto indicato in ricetta come pure di aggiungere verdure dal sapore troppo caratteristico, quali asparagi e cavoli per esempio.

Non cuocete il brodo ad una temperatura troppo alta, lasciatelo sobbollire dolcemente e non coprite la pentola col coperchio: otterrete così un brodo più limpido.

Non salate il brodo, se non pochissimo e alla fine della preparazione: durante la cottura il brodo si concentra e il risultato sarebbe una preparazione molto sapida che vi metterebbe in difficoltà quando andrete ad utilizzarla nella ricetta finale. Meglio aggiungere il sale successivamente, aggiungendolo alla ricetta nella quale dovrete usare il brodo.

Se vi avanza del brodo lo potete comodamente congelare, così da averlo pronto per successive ricette. Abbiate l’accortezza di filtrarlo bene con un colino, eliminando verdure, spezie e parti impure.

Ricordatevi di filtrare il vostro brodo, anche se preparato all’ultimo momento, prima di inserirlo nella ricetta scelta.

Il brodo vegetale preparato in casa aggiunge un sapore fresco e gradevole a molte ricette; è molto facile da preparare, vi permette di utilizzare verdure che avete già in frigorifero, non necessita di particolari attenzioni durante la cottura e può essere congelato: abituatevi a utilizzarlo invece dei preparati industriali e ne apprezzerete le caratteristiche!

Il brodo vegetale è anche un ottimo metodo per riciclare delle parti di altre verdure che altrimenti verrebbero scartate, quali le foglie del sedano, i gambi del prezzemolo o le parti verdi del porro.

La cipolla tostata conferisce al brodo un piacevole gusto intenso; se desiderate un gusto più delicato utilizzatela senza tostarla oppure sostituitela con porro o scalogno.

Ingredienti per 5 lt di brodo

5 lt di acqua

200 g di cipolle

200 g di sedano

200 g di carote

1 pomodoro

1 foglia di alloro

pepe in grani

1 chiodo di garofano

Abbinamento del vino

Il brodo vegetale è una preparazione base, che si può utilizzare per svariate preparazioni, pertanto l’abbinamento sarà indicato sulla ricetta che ne prevede l’utilizzo.

Potrebbe piacerti anche

Cappone ripieno con contorno di patate e carciofi

In questa ricetta, pensando alla tavola di Natale, vi abbiamo suggerito un contorno a base di patate e carciofi, tipicamente invernali; potete servire il cappone con altre verdure a vostro piacimento.

Sciroppo semplice

Lo sciroppo semplice è un dolcificante versatile composto da acqua e zucchero, utilizzato come ingrediente base in numerosi cocktail. La sua consistenza liquida permette di mescolarlo facilmente alle bevande, assicurando una dolcezza uniforme. Può essere aromatizzato con spezie, erbe o frutta. 

Burro chiarificato

Il burro chiarificato è un burro a cui sono state rimosse acqua e proteine, lasciando solo la parte grassa. Ha un punto di fumo più alto rispetto al burro normale, ed è ideale per friggere e per cucinare a temperature elevate senza bruciare. 

Pane carasau

Il pane carasau è un pane tradizionale sardo, conosciuto anche come “carta da musica” per la sua croccantezza. Questo pane sottile e croccante, cotto in forno, viene servito come accompagnamento per molti piatti della tradizione sarda o arricchito con olio d’oliva e sale per un antipasto gustoso. 

Pan di Spagna

Il pan di Spagna è una base soffice e leggera, utilizzata in pasticceria per realizzare torte farcite, rotoli dolci e pasticcini. Preparato con pochi ingredienti come uova, zucchero e farina, è un must per ogni pasticciere. 

Ragù di lenticchie
Cappone ripieno con contorno di patate e carciofi

In questa ricetta, pensando alla tavola di Natale, vi abbiamo suggerito un contorno a base di patate e carciofi, tipicamente invernali; potete servire il cappone con altre verdure a vostro piacimento.

Sciroppo semplice

Lo sciroppo semplice è un dolcificante versatile composto da acqua e zucchero, utilizzato come ingrediente base in numerosi cocktail. La sua consistenza liquida permette di mescolarlo facilmente alle bevande, assicurando una dolcezza uniforme. Può essere aromatizzato con spezie, erbe o frutta. 

Burro chiarificato

Il burro chiarificato è un burro a cui sono state rimosse acqua e proteine, lasciando solo la parte grassa. Ha un punto di fumo più alto rispetto al burro normale, ed è ideale per friggere e per cucinare a temperature elevate senza bruciare. 

Pane carasau

Il pane carasau è un pane tradizionale sardo, conosciuto anche come “carta da musica” per la sua croccantezza. Questo pane sottile e croccante, cotto in forno, viene servito come accompagnamento per molti piatti della tradizione sarda o arricchito con olio d’oliva e sale per un antipasto gustoso. 

Pan di Spagna

Il pan di Spagna è una base soffice e leggera, utilizzata in pasticceria per realizzare torte farcite, rotoli dolci e pasticcini. Preparato con pochi ingredienti come uova, zucchero e farina, è un must per ogni pasticciere. 

Ragù di lenticchie
Aggiungi ai preferiti
Copyright © 2024 Cuciniamo S.r.l. - P.iva e Cod. Fisc. 11653660966 Tutti i diritti riservati. Privacy policy | Cookie policy | Personalizza