Scopri

Cappone ripieno con contorno di patate e carciofi

In questa ricetta, pensando alla tavola di Natale, vi abbiamo suggerito un contorno a base di patate e carciofi, tipicamente invernali; potete servire il cappone con altre verdure a vostro piacimento.

Chef Danilo Angè

Difficoltà: easy

Preparazione: 30'

Cottura: 80'

Difficoltà: easy

Preparazione: 30'

Cottura: 80'

Chef Danilo Angè

Difficoltà: easy

Preparazione: 30'

Cottura: 80'

Difficoltà: easy

Preparazione: 30'

Cottura: 80'

Preparazioni di base

Brodo vegetale

Preparazione

  1. 01 / Preparate le verdure per il ripieno del cappone

    Lavate e tagliate le zucchine a piccoli cubetti

    Pelate e tagliate le carote a piccoli cubetti

    Scaldate una pentola con un filo d’olio extra vergine d’oliva

    Fate cuocere a fiamma media le carote per 2 minuti

    Salate, pepate e scolatele su una teglia con carta assorbente

    Utilizzate la stessa padella per cuocere le zucchine

    Fate cuocere le zucchine a fiamma media per 1 minuto

    Salate, pepate e scolatele su carta assorbente insieme alle carote

    Cuocendo separate, le verdure mantengono la loro consistenza

  2. 02 / Preparate il ripieno

    Tritate il prosciutto crudo e raccoglietelo in una ciotola capiente

    Aggiungete le carni

    Aggiungete le verdure ben scolate dall’olio

    Aggiungete il parmigiano e l’uovo

    Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo

    Assaggiate e regolate di sale e pepe

    Mescolate nuovamente

  3. 03 / Farcite il cappone

    Stendete il cappone disossato su di un piano di lavoro

    Riempite il cappone con il ripieno in maniera uniforme

    Legate la carne con spago alimentare

  4. 04 / Cuocete il cappone

    Mettete una teglia, che poi dovrà andare in forno, sul fornello

    Aggiungete l’olio extra vergine d’oliva

    Mettete il cappone nella teglia a rosolare a fiamma vivace

    Se avete le ossa del cappone mettetele insieme

    Sfumate con il vino e aggiungete le erbe aromatiche

    Lasciate evaporare il vino

    Mettete la teglia in forno a 170°C per 1 ora e 20 minuti

    Tenete controllata la cottura e, in caso il cappone dovesse seccarsi, aggiungete poco brodo vegetale per volta

    Spegnete il forno e lasciate riposare il cappone per 10 minuti prima di tagliarlo

  5. 05 / Preparate i carciofi

    Preparate una ciotola con acqua fredda e succo di un limone

    Tagliate le punte con le spine

    Togliete le foglie esterne più dure, fino a raggiungere la parte più tenera

    Pulite i gambi e il fondo del carciofo con un coltellino, dovete togliere la parte verde più dura

    Tagliate i carciofi a metà

    Eliminate la barba interna con uno scavino oppure con un coltellino

    Immergete i carciofi in acqua e limone

    Scolate i carciofi dopo 2 minuti e asciugateli con carta assorbente

    Tagliateli ancora a metà

    Mettete una padella sul fuoco a fiamma media con 20 g di olio extra vergine d’oliva

    Mettete i carciofi , uno spicchio d’aglio schiacciato, salate e pepate

    Fateli cuocere per circa 10 minuti, fino a quando sono morbidi

  6. 06 / Preparate le patate

    Lavate e pelate le patate

    Tagliatele a grossi spicchi

    Immergetele in una pentola con acqua bollente per 1 minuto

    Scolatele e asciugatele su carta assorbente

    Mettete le patate su una teglia e bagnatele con 20 g circa di olio extra vergine d’oliva

    Aggiungete gli aghi di rosmarino

    Mettete in forno a 190°C per circa 30 minuti

    Salatele quando spegnete il forno

    Devono essere dorate all’esterno e morbide all’interno

  7. 07 / Impiattate il cappone

    Tagliate il cappone a fette

    Disponetelo sul piatto di portata

    Se è rimasto del sugo di cottura nella teglia mettetelo sulle fette di carne

    Adagiate le patate e i carciofi sul piatto di portata

Abbinamento del vino

Vi suggeriamo l’abbinamento con un vino rosso morbido e fruttato, di media alcolicità, quali il Merlot o la Bonarda dell’Oltrepò.

Preparazioni di base

Brodo vegetale

Il cappone ripieno può essere preparato con un giorno d’anticipo e conservato in frigorifero, senza cuocerlo. Il giorno dell’utilizzo lo dovrete solo cuocere. Anche questa comodità nella preparazione in anticipo ha contribuito a renderlo un piatto così amato per le Feste.

Non saltate la rosolatura iniziale del cappone in padella: serve per avere una bella crosticina esterna e far cuocere internamente le carni dolcemente, preservando la loro succulenza.

Non dimenticate di usare della carne di maiale nel ripieno, per donare all’impasto la giusta grassezza.

Non salate subito il ripieno, ma alla fine, dopo aver unito tutti gli ingredienti e assaggiandolo.

Come tutte le preparazioni nelle quali ci sono diversi ingredienti, il ripieno del cappone deve la sua bontà all’armonia degli ingredienti stessi: non esagerate con un gusto o l’altro, devono essere in equilibrio.

Non dimenticatevi il, cappone in forno senza controllarlo di tanto in tanto; aggiungete poco brodo per volta nel caso dovesse seccare.

Se vi avanza del cappone potete conservarlo in frigorifero per un paio di giorni.Potete anche congelarlo, a patto che abbiate utilizzato per la sua preparazione solo ingredienti freschi e non precedentemente decongelati.

Il cappone è un pollo castrato in giovane età, così da poter ingrassare più di un pollo normale ed acquisire una particolare morbidezza e sapore delle carni.

Per queste sue piacevoli caratteristiche, è uno dei re indiscussi dei menù di Natele in molte famiglie italiane.

Potreste usare anche un pollo piuttosto grosso, con un risultato soddisfacente ma sicuramente la succulenza e la morbidezza delle carni del cappone sono diverse.

Potete sostituire il prosciutto crudo con altro salume a vostro gusto: salsiccia, pancetta, pasta di salame per esempio, stando attenti alla sapidità che questi ingredienti conferiscono al ripieno.

Anche le erbe aromatiche possono essere utilizzate a vostro piacimento, noi vi abbiamo suggerito quelle classiche della tradizione italiana.

In questa ricetta, pensando alla tavola di Natale, vi abbiamo suggerito un contorno a base di patate e carciofi, tipicamente invernali; potete servire il cappone con altre verdure a vostro piacimento.

Ingredienti per 4 persone

Per il cappone

1 cappone disossato

300 g di carne macinata di vitello

200 g di carne macinata di maiale

70 g di prosciutto crudo

150 g di zucchine

150 g di carote

70 g di parmigiano grattugiato

1 uovo

300 ml di vino bianco secco

1 mazzetto di salvia e rosmarino

20 g di olio extravergine d’oliva

100 ml di brodo vegetale (facoltativo)

sale e pepe

Per il contorno

1 kg di patate

6 carciofi

40 g di olio extra vergine d’oliva

1 rametto di rosmarino

sale e pepe

Abbinamento del vino

Vi suggeriamo l’abbinamento con un vino rosso morbido e fruttato, di media alcolicità, quali il Merlot o la Bonarda dell’Oltrepò.

Potrebbe piacerti anche

Pulizia dei carciofi
Arrotolato di tacchino farcito con salsiccia e funghi
Baccalà mantecato con crostoni di polenta
Vitello tonnato

Il vitello tonnato, servito freddo in estate e più caldo nella stagione invernale, è una delle più classiche ricette della cucina italiana, che ben si presta sia per occasioni informali che per menù più importanti.

Carpaccio di tonno con insalata di finocchi, arance ed olive
Frittata con verdure

La frittata con le verdure è una ricetta semplicissima, veloce e poco costosa, che accontenta praticamente tutti.

Pulizia dei carciofi
Arrotolato di tacchino farcito con salsiccia e funghi
Baccalà mantecato con crostoni di polenta
Vitello tonnato

Il vitello tonnato, servito freddo in estate e più caldo nella stagione invernale, è una delle più classiche ricette della cucina italiana, che ben si presta sia per occasioni informali che per menù più importanti.

Carpaccio di tonno con insalata di finocchi, arance ed olive
Frittata con verdure

La frittata con le verdure è una ricetta semplicissima, veloce e poco costosa, che accontenta praticamente tutti.

Aggiungi ai preferiti
Copyright © 2024 Cuciniamo S.r.l. - P.iva e Cod. Fisc. 11653660966 Tutti i diritti riservati. Privacy policy | Cookie policy | Personalizza