Scopri

Cipolle ripiene di patate con pesto di erbe aromatiche e pomodorini appassiti

Chef Danilo Angè

Difficoltà: easy

Preparazione: 20'

Cottura: 60'

Difficoltà: easy

Preparazione: 20'

Cottura: 60'

Chef Danilo Angè

Difficoltà: easy

Preparazione: 20'

Cottura: 60'

Difficoltà: easy

Preparazione: 20'

Cottura: 60'

Preparazione

  1. 01 /

    Disponete le cipolle su una placca, cuocete in forno a 170° per circa 40 minuti.

    Bollite le patate in acqua leggermente salata fino a quando sono molto morbide.

    Intanto che le cipolle e le patate cuociono pestate o frullate le erbe, aggiungendo un filo di olio extra vergine per ottenere una crema.

    Scolate le patate, levate le cipolle dal forno e lasciatele raffreddare.

    Preparate i pomodorini: ungete leggermente una placca, adagiate i pomodorini tagliati a metà, salate, pepate e mettete in forno a 100° per circa un’ora.

    Preparate la crema di patate: bollite il latte, sbucciate le patate e schiacciatele riunendole in una ciotola. Aggiungete pepe, sale, il mix di pecorino e parmigiano e il burro, avanzando un poco di formaggio per la gratinatura. Mescolate e unite il latte, ottenendo un composto omogeneo.

    Prendete le cipolle e tagliate la calotta. Svuotatele delicatamente con un cucchiaio.

    Tagliate la polpa delle cipolle e unitela alla crema di patate.

    Riempite le cipolle con il composto di patate, spolverizzate con il formaggio e cuocete in forno a 215° per 10 minuti, fino a quando la superficie è dorata.

    Componete il piatto servendo le cipolle ripiene accompagnate dai pomodorini appassiti e il pesto di erbe completato dai pinoli.

Potete bollire le patate in anticipo, anche il giorno prima. Conservatele a temperatura ambiente, non in frigorifero, e sbucciatele all’ultimo momento.

Anche le cipolle possono essere cotte con anticipo.

Questa è una ricetta molto facile, che non presenta particolari difficoltà. Prestate solo attenzione all’equilibrio del gusto: la cipolla e i formaggi devono essere in armonia.

Vi sconsigliamo di conservare le cipolle ripiene ma di consumarle appena preparate.

Questa golosa ricetta può essere anche un piatto unico, dipende dalla dimensione delle cipolle che utilizzate.

Potete sostituire il pecorino e il parmigiano con altri formaggi a vostro gusto, sempre però grattugiandoli.

Il burro non è indispensabile, potete anche tralasciarlo per diminuire le calorie del piatto.

Il pesto di erbe può essere realizzato con le erbe che più vi piacciono, importante che siano fresche.

I pomodorini appassiti sono il tocco in più dello chef; se non avete tempo o voglia di prepararli il piatto sarà comunque delizioso.

Ingredienti per 4 persone

4 cipolle grandi

400 g di patate

1 dl di latte

30 g di pecorino grattugiato

30 g di parmigiano reggiano grattugiato

30 g di burro

300 g di pomodorini

Erbe aromatiche miste (prezzemolo, basilico, erba cipollina)

10 g di pinoli

Olio extra vergine d’oliva q.b.

Sale e pepe q.b.

Potrebbe piacerti anche

Pane carasau

Il pane carasau è un pane tradizionale sardo, conosciuto anche come “carta da musica” per la sua croccantezza. Questo pane sottile e croccante, cotto in forno, viene servito come accompagnamento per molti piatti della tradizione sarda o arricchito con olio d’oliva e sale per un antipasto gustoso. 

Arancini di riso

Gli arancini sono una specialità siciliana a base di riso, tipicamente ripieni di ragù, piselli e mozzarella. Queste palline di riso vengono impanate e poi fritte fino a ottenere una croccante doratura. Sono un piatto delizioso e versatile che può essere farcito con vari ingredienti, offrendo un’esplosione di sapori avvolta da un guscio croccante e saporito. Perfetti come antipasto, snack o piatto unico, gli arancini sono un’esperienza culinaria unica. 

Cheesecake salata con taralli e lamponi
Sfere di capesante, gamberi e caviale
Ostrica con gelatina di prosecco
Tortino salato con caciocavallo, pomodori secchi, capperi e pesto
Pane carasau

Il pane carasau è un pane tradizionale sardo, conosciuto anche come “carta da musica” per la sua croccantezza. Questo pane sottile e croccante, cotto in forno, viene servito come accompagnamento per molti piatti della tradizione sarda o arricchito con olio d’oliva e sale per un antipasto gustoso. 

Arancini di riso

Gli arancini sono una specialità siciliana a base di riso, tipicamente ripieni di ragù, piselli e mozzarella. Queste palline di riso vengono impanate e poi fritte fino a ottenere una croccante doratura. Sono un piatto delizioso e versatile che può essere farcito con vari ingredienti, offrendo un’esplosione di sapori avvolta da un guscio croccante e saporito. Perfetti come antipasto, snack o piatto unico, gli arancini sono un’esperienza culinaria unica. 

Cheesecake salata con taralli e lamponi
Sfere di capesante, gamberi e caviale
Ostrica con gelatina di prosecco
Tortino salato con caciocavallo, pomodori secchi, capperi e pesto
Aggiungi ai preferiti
Copyright © 2024 Cuciniamo S.r.l. - P.iva e Cod. Fisc. 11653660966 Tutti i diritti riservati. Privacy policy | Cookie policy | Personalizza