Scopri

Ravioli di ricotta e spinaci

I ravioli di ricotta e spinaci sono una delle paste fresche ripiene all’uovo per eccellenza della tradizione italiana.

Chef Danilo Angè

Difficoltà: medium

Preparazione: 40'

Cottura: 10'

Difficoltà: medium

Preparazione: 40'

Cottura: 10'

Chef Danilo Angè

Difficoltà: medium

Preparazione: 40'

Cottura: 10'

Difficoltà: medium

Preparazione: 40'

Cottura: 10'

Preparazioni di base

Pasta fresca all’uovo

Preparazione

  1. 01 / Preparate gli spinaci

    Scottate gli spinaci puliti in padella con poco olio extra vergine di oliva

    Scolateli e lasciateli raffreddare

    Tritateli

  2. 02 / Preparate il ripieno

    Mettete in una ciotola la ricotta

    Aggiungete gli spinaci tritati, metà del parmigiano grattugiato, la noce moscata grattugiata, il basilico tritato

    Assaggiate e regolate di sale e pepe

    Mettete il ripieno in una sac à poche

  3. 03 / Confezionate i ravioli

    Tirate la pasta dello spessore di mm 2

    Distribuite il ripieno con la sac à poche tenendo i mucchietti distanziati tra di loro di circa 4-5 cm

    Ripiegate la pasta su se stessa

    Premete tra un mucchietto e l’altro per formare i ravioli

    Ricavate le mezzelune di raviolo con un coppa-pasta

    Sigillate i ravioli prima con le dita poi delicatamente con i rebbi di una forchetta

    Adagiate i ravioli su di una spianatoia infarinata

  4. 04 / Preparate il condimento

    Mettete in una padella il burro e la salvia e lasciate cuocere a fuoco basso

  5. 05 / Cuocete la pasta

    Buttate i ravioli in acqua bollente salata

    Cuoceteli per circa 5 minuti

    Scolateli e passateli in padella con il condimento di burro e salvia

  6. 06 / Impiattate

    Disponete i ravioli nei piatti di portata

    Spolverateli con il parmigiano reggiano

Abbinamento del vino

In abbinamento ai ravioli ricotta e spinaci potete servire del vino bianco fresco e secco, di buon corpo, quali Chardonnay, Riesling e Sauvignon. Anche le bollicine di un Prosecco brut si abbinano alla perfezione.

Preparazioni di base

Pasta fresca all’uovo

Vi potete organizzare per preparare i ravioli sia per un consumo a breve o a lungo termine.

La pasta fresca può essere preparata un giorno prima ed essere conservata in frigorifero coperta da pellicola, oppure con ancora più anticipo e conservata nel congelatore in sottovuoto oppure in sacchetti.

Il ripieno può essere fatto il giorno prima e riposto in frigorifero.

I ravioli, una volta confezionati, possono essere cotti subito o entro 4/5 ore. In questo caso accertatevi che il ripieno non sia bagnato, riponeteli su un vassoio ricoperto di carta da forno, spolverateli con della semola di grano duro o farina di riso e metteteli in frigorifero.

Potete anche congelarli ed utilizzarli al bisogno, cuocendoli in acqua bollente salata senza farli scongelare prima.

Il ripieno non deve essere troppo umido per evitare che la sfoglia si bagni: strizzate bene gli spinaci e scegliete una ricotta compatta.

Non utilizzate la pasta fresca subito dopo averla impastata ma lasciatela riposare per almeno 30 minuti avvolta nella pellicola.

La sfoglia non deve essere spessa per ottenere uniformità tra la cottura della pasta e del ripieno.

Quando confezionate i ravioli non lasciate aria tra la pasta ed il ripieno, ma fate aderire bene la sfoglia alla farcia.

Per far sì che i ravioli non si aprano durante la cottura dovete evitare che la pasta si secchi: distribuite il più velocemente possibile il ripieno e chiudete subito i ravioli.

Sempre per evitare che si aprano durante la cottura sigillate bene i bordi dei ravioli una volta confezionati: premete i contorni con le dita partendo dagli angoli.

Se utilizzate anche i rebbi della forchetta per decorarli state attenti a non premere con troppa forza per non bucare la pasta.

Se volete, i ravioli crudi possono essere congelati: riponeteli dapprima su di un vassoio coperto con carta forno, ben distanziati tra loro per non farli attaccare e lasciateli in congelatore per almeno 1 ora. Trasferiteli poi in sacchetti nelle porzioni desiderate e rimetteteli subito a congelare.

Se avanzate dei ravioli già cotti e non conditi potete tranquillamente riporli in frigorifero e insaporirli con un altro sugo anche il giorno successivo.

Se invece li avete già conditi potete metterli in una teglia in forno a 190° con una spolverata di parmigiano per farli gratinare.

Per il ripieno potete utilizzare una ricotta di latte vaccino o di capra a vostro gusto, meglio se grassa e cremosa.

Potete sostituire il parmigiano reggiano con un pecorino od altro formaggio a pasta dura.

Insaporite con le erbe aromatiche che più vi piacciono: invece del basilico vanno benissimo anche altri profumi!

Se non avete la sac à poche distribuite il ripieno o con un cucchiaino o utilizzando le mani.

Potete condire i ravioli anche con un sugo di pomodoro o altro condimento leggero e scegliere dell’olio extra vergine d’oliva al posto del burro.

Ingredienti per 4 persone

300 g di pasta fresca all’uovo

Per il ripieno

300 g di ricotta fresca

300 g di spinaci puliti

100 g di parmigiano reggiano grattugiato

noce moscata

1 mazzetto di basilico

olio extravergine di oliva

Per il condimento

40 g di burro

1 mazzetto di salvia

sale e pepe

Abbinamento del vino

In abbinamento ai ravioli ricotta e spinaci potete servire del vino bianco fresco e secco, di buon corpo, quali Chardonnay, Riesling e Sauvignon. Anche le bollicine di un Prosecco brut si abbinano alla perfezione.

Potrebbe piacerti anche

Pasta e fagioli

La pasta e fagioli è un classico primo piatto della cucina italiana, una zuppa ricca e avvolgente che unisce la pasta ai fagioli in un brodo saporito con erbe aromatiche e pancetta. È un piatto caldo e confortante, perfetto per le giornate più fredde. 

Timballo di rigatoni al forno
Farfalle al forno con pesto vegano invernale
Cheesecake salata con taralli e lamponi
Ravioli alla carbonara
Pasticcio di fettuccine pollo e peperoni
Pasta e fagioli

La pasta e fagioli è un classico primo piatto della cucina italiana, una zuppa ricca e avvolgente che unisce la pasta ai fagioli in un brodo saporito con erbe aromatiche e pancetta. È un piatto caldo e confortante, perfetto per le giornate più fredde. 

Timballo di rigatoni al forno
Farfalle al forno con pesto vegano invernale
Cheesecake salata con taralli e lamponi
Ravioli alla carbonara
Pasticcio di fettuccine pollo e peperoni
Aggiungi ai preferiti
Copyright © 2024 Cuciniamo S.r.l. - P.iva e Cod. Fisc. 11653660966 Tutti i diritti riservati. Privacy policy | Cookie policy | Personalizza